Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Legambiente Molise ha eletto il nuovo presidente. Una regione più green, è questa ora la sfida

Arezzo. Il Wwf: “No alle uccisioni di cinghiali”

Cinghiali e lupi, il parere di Wwf. da http://www.arezzonotizie.it/attualita/il-wwf-no-alle-uccisioni-di-cinghiali/
Da qualche tempo uno degli argomenti più presenti sulla cronaca locale è la questione degli ungulati e dei lupi che, con la loro eccessiva presenza, sembrano minacciare continuamente cittadini, casolari ed allevamenti, dell’area pedecollinare e urbana della nostra provincia. La posizione della nostra associazione su tale argomento è stata e sarà sempre chiara e coerente. Infatti, per quanto concerne gli ungulati, soprattutto il cinghiale, la cui espansione è dovuta ad una infelice e mal programmata reintroduzione alcuni decenni fa e ad una cattiva gestione negli ultimi decenni, abbiamo sempre auspicato, per un contenimento dei danni e una maggiore tutela della biodiversità, la creazione di praterie o seminativi a perdere di alta quota o il loro impiego in progetti di reintroduzione in altre aree appenniniche, nonchè progetti di sterilizzazione certo non facili da attuare m…

Gronda, il Wwf a Ceraolo: «Ecco il contro-progetto»

buone pratiche da http://messaggeroveneto.gelocal.it/pordenone/cronaca/2015/10/29/news/gronda-il-wwf-a-ceraolo-ecco-il-contro-progetto-1.12351783 SACILE. Ogni tanto si può anche sognare: così il delegato regionale di Wwf Italia, Alessandro Giadrossi, ha commentato il progetto, alternativo alla Gronda est, per l’utilizzo dell’area tra le due ferrovie (Sacile-Gemona e Venezia-Udine) e il rio Paisa, presentato l’altra sera a Sacile. Obiettivo natura. Il progetto punta sulla rinaturalizzazione per bloccare le previsioni urbanistiche comunali, in particolare la realizzazione della nuova arteria destinata a collegare nord (via Prati di Santa Croce) e sud (via Flangini) della città. Lo fa con una proposta di sviluppo globale di Sacile che passa attraverso una riflessione ambientale, la quale porta alla messa in sicurezza idraulica della città e alla ristrutturazione dell’espansione urbana. All’introduzione di Emilio Ditali sono seguiti gli interventi di Giorgio Beppino Presot e Gianluca De …

cambiamento climatico... ma io che posso fare?

WWF: Cosa puoi fare in viaggio contro il cambiamento climatico
A causa del cambiamento climatico, l’Artico sta scomparendo. Il ghiaccio è di vitale importanza per la sopravvivenza di tantissime specie: dalle enormi balene agli orsi polari. Entro il 2040, solo una piccola quantità di ghiaccio resisterà alla fusione estiva. Il WWF dal 1992 è attivo in Artico per proteggere la “Last Ice Area” composta dai ghiacci perenni che ancora resistono al surriscaldamento globale e che sono, oggi più che mai, un bene prezioso per l’equilibrio della natura e dell’umanità. Nel mondo sopravvivono ancora solo 20 mila orsi polari circa. La loro zona abituale di caccia sta però sta cambiando rapidamente: i ghiacci fondono sempre più velocemente costringendo gli orsi a cercare le prede nuotando di più e sempre più lontano. Costretti a intraprendere lunghissimi spostamenti per sopravvivere, sono sempre più esposti ai bracconieri e al rischio di conflitti con le comunità umane. ... e questo è quanto puoi f…

Questione Baka: WWF risponde a Survival:

"Le violenze contro la popolazione Baka - dice Isabella Pratesi del WWF - le denunciamo anche noi, ma non per questo dobbiamo smettere di lottare contro le speculazioni private, il taglio delle foreste e le organizzazioni criminali colluse col terrorismo, che controllano sistemi di bracconaggio per uccidere specie protette. Perché - aggiunge - sarebbe come chiedere di chiudere un ospedale perché alcuni infermieri trattano male i malati"


L'articolo di Repubblica è visionabile al link seguente:

http://www.repubblica.it/solidarieta/cibo-e-ambiente/2015/10/28/news/wwf-126085851/

In Molise la raccolta differenziata è un optional

da http://www.ilgiornale.it/news/cronache/molise-raccolta-differenziata-optional-1187849.html


Separare l'umido dalla carta e la plastica dal vetro? Optional non contemplati dalle famiglie molisane, o almeno così sentenziano le ultime statistiche.
Di certo si è aperta una voragine tra il Nord, che smaltisce il 50% dei rifiuti selezionati grazie anche agli impianti moderni di cui dispone, e il Sud, in netto ritardo sulla tabella di marcia con scadenza nel 2020. "Molti degli indicatori che emergono nel rapporto mettono in luce come l’Italia sia un sistema virtuoso che non solo non ha niente da invidiare agli altri Paesi ritenuti a torto migliori, ma che oggi costituisce un modello da imitare in Europa- ha spiegato Bernocchi aIl Quotidiano del Molise-e questo è vero anche in una situazione di crisi strutturale delle regioni del Sud, dove però iniziano a vedersi dei timidi segnali di miglioramento. E' quindi un'Italia pronta a cogliere la sfida del passaggio da un'econo…

WWF: indagine sul traffico veicolare a Foggia

da http://www.statoquotidiano.it/26/10/2015/wwf-indagine-sul-traffico-veicolare-a-foggia/394429/
"IL CAMBIAMENTO CLIMATICO IN ATTO SUL PIANETA - HA DICHIARATO CARLO FIERRO, PRESIDENTE DEL WWF FOGGIA - È UN’EMERGENZA AMBIENTALE CHE RIGUARDA ANCHE LA SALVEZZA E IL BENESSERE DEGLI ESSERI UMANI" "Scopo della Campagna è informare, sensibilizzare, creare attenzione per dar vita ad un movimento di cittadini, imprese, istituzioni che promuovano e sostengano l’accordo globale e sollecitino l’Italia a giocare un ruolo propulsivo all’interno dell’Europa"
Foggia. Dopo le recenti modifiche alla viabilità, i cittadini della Capitanata possono esprimere il proprio parere sull’isola pedonale, e più in generale sulla situazione del traffico veicolare a Foggia, partecipando all’inchiesta on line collegandosi al sito del WWF Foggia www.wwffoggia.it. Il legame tra traffico, vivibilità cittadina, emissione di gas, inquinamento è lampante. L’iniziativa si inserisce, infatti, nel contesto …

bisogno di nuovi jeans?

Immagine

Clima, il Wwf: “governi ascoltino appello dei vescovi e diano esempio”

da http://www.meteoweb.eu/2015/10/clima-il-wwf-governi-ascoltino-appello-dei-vescovi-e-diano-esempio/528031/

”Un appello sul clima di straordinaria importanza. I governi ascoltino e diano l’esempio per il futuro”. Cosi’ il Wwf Italia a proposito di quanto chiesto oggi, in rappresentanza della Chiesa dei cinque continenti, da cardinali, patriarchi e vescovi di varie Conferenze episcopali delle diverse parti del mondo, in vista della Cop21, il vertice mondiale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici in programma a dicembre a Parigi. I vescovi, prosegue Mariagrazia Midulla, responsabile clima ed energia del Wwf Italia, chiedono ”un accordo sul clima che sia equo, giuridicamente vincolante e generatore di un vero cambiamento: il documento e’ molto importante e importanti sono state le considerazioni dei rappresentanti delle conferenze episcopali nella conferenza stampa seguita alla firma che hanno mostrato come la presa di posizione affondi le sue radici nella loro esperienza pastora…

Rapporto Anci-Conai su differenziata e riciclo, bilancio in chiaroscuro per il Molise

da http://www.termolionline.it/192898/rapporto-anci-conai-su-differenziata-e-riciclo-bilancio-in-chiaroscuro-per-il-molise/

ROMA. Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Sardegna e la “new entry” Emilia-Romagna: non c’è il Molise fra le otto Regioni italiane – una in più dello scorso anno – hanno già raggiunto, con ben 6 anni di anticipo, l’obiettivo UE fissato per il 2020 del 50% di avvio a riciclo. Lo evidenzia il V Rapporto Banca Dati Anci-Conai su raccolta differenziata e riciclo dei rifiuti, presentato oggi a Roma da Filippo Bernocchi, delegato ad Energia e Rifiuti dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Anzi, la Regione è ancora lontana dall’obbiettivo con il 28,6% di rifiuti avviati a riciclo nel 2014. Ma non tutti i dati sono negativi: nel 2014 si è registrato in Molise un aumento dell’1,98% della raccolta differenziata,passata dal 26,74 al 28,71%, e dell’avvio al riciclo, dal 25,9 al 28,6%, in crescita di 2,6 punti percentuali. A l…

Il Molise vanta un primato: la scarsa depurazione delle acque

da http://www.termolionline.it/192876/il-molise-vanta-un-primato-la-scarsa-depurazione-delle-acque/


Di Claudio de Luca LARINO. Al “Festival dell’acqua” di Milano si è discusso di depurazione delle acque Ed è stata delineata una “Charta” per combattere gli sprechi e per promuovere un accesso equilibrato alle risorse naturali. “Utilitalia” (ex-“Federambiente” e “Federutility”) era presente in forze, ed il suo Direttore ha detto che quello italiano costituisce l’unico esempio di dissesto di una certa entità a livello continentale. “Le cause sono molte. Innanzitutto il basso livello di investimenti. Però accade pure che, quando i soldi ci siano, le progettazioni ritardino ad essere approntate e che i lavori rimangano fermi”. Poi ci si mettono le Amministrazioni locali che, per carenza di fondi, gestiscono i servizi in economia, spesso senza di avere in organico personale adatto. Ed ecco che, parlando di acque, potremmo dire tranquillamente che nelle tubature ne arrivi di torbida al punto ch…

Ecosostenibilità, Campobasso al 53esimo posto

da http://www.primopianomolise.it/citta/campobasso/35920/ecosostenibilita-campobasso-al-53esimo-posto/

I sindaci delle città sanno bene quali sono gli indicatori da tenere d’occhio per salire o precipitare in fondo alla classifica dell’ecosostenibilità che Legambiente stila ogni anno. La missione di ogni sindaco è semplice e complicata allo stesso tempo: trasformare la qualità urbana andando ad incidere su quei pilastri che fanno di una città una smart-city. Pilastri come la mobilità alternativa, i mezzi pubblici, l’innovazione in fatto di raccolta e produzione dei rifiuti, la gestione intelligente delle risorse idriche ed energetiche, ma anche l’attenzione al verde e alla digitalizzazione. Settori che non prosciugano le casse pubbliche ma che comportano cambiamenti epocali, molti dei quali difficili da perseguire perché incidono su radicate posizioni che sarebbe troppo complicato andare a rimodulare. Il rischio è quello di rimanere ancorati a vecchi modi di concepire l’amministrazione…

Pirogassificatore di Lanciano-Brecciaio: Wwf e consiglio comunale dicono no

da http://www.chietitoday.it/green/energia/pirogassificatore-lanciano-brecciaio-wwf-consiglio-comunale-dicono-no.html

Pirogassificatore di Lanciano-Brecciaio: Wwf e consiglio comunale dicono no


Il consiglio comunale di Lanciano ha detto no all'unanimità alla piattaforma tecnologica per generazione e recupero di energia da combustibili alternativi (pirogassificatore). “Mai piùindustrie potenzialmente insalubri per il nostro territorio: è la parola d'ordine del movimento civico Progetto Lanciano sulle tematiche ambientali”, ha dichiarato il vicesindaco Pino Valente. Parliamo di un progetto che riguarda l'installazione di un impianto per la generazione di energia prodotta dall’utilizzo di plastiche, pneumatici e rifiuti vari che si vorrebbe realizzare in contrada Brecciaio a Lanciano, ma che, come afferma Fabrizia Arduini (presidente dell’Associazione WWF Zona Frentana e Costa Teatina), andrebbe a penalizzare il sistema  della raccolta differenziata: "La regione Abruzzo …

Trivelle zero, incontro pubblico

da http://www.ansa.it/abruzzo/notizie/2015/10/25/trivelle-zero-a-termolia-noi-solo-danni_28263a0c-7912-485e-ba87-7c176f2ff689.html

Trivelle Zero a Termoli, a noi solo danni Incontro pubblico del coordinamento per presentare dossier
(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 25 OTT -"I maggiori centri molisani,Campobasso, Isernia e Termoli, ricadono in concessioni o istanze di concessione così come gran parte del mare davanti le nostre coste è sottoposto a richieste per estrazione o ricerca di idrocarburi".Lo ha detto a Termoli il coordinamento Trivelle Zero in un incontro pubblico per presentare il dossier sulle trivellazioni petrolifere."Ai petrolieri vanno i profitti - ha aggiunto il coordinamento - a noi le briciole: pochi posti di lavoro, danni notevoli".

buone prassi e buone idee

da http://iltirreno.gelocal.it/piombino/cronaca/2015/10/25/news/mangiare-il-giusto-c-e-un-laboratorio-oggi-all-oasi-wwf-1.12329952
Mangiare il giusto: c’è un laboratorio oggi all’Oasi Wwf
PIOMBINO. All'oasi Wwf Padule Orti-Bottagone oggi, giornata dedicata al tema del corretto uso del cibo con visita guidata gratuita alle 10 e laboratori per bambini gratuiti a partire dalle 14.30, per imparare giocando come poter ridurre la propria impronta alimentare. Il titolo dell’evento è “Ma quanto mangi?!” per portare anche sul territorio della nostra regione i temi di Expo 2015, l'alimentazione sostenibile e la lotta agli sprechi. L’iniziativa fa parte di oltre 180 eventi dentro e fuori l'Expo di Milano e in tutto il paese per sensibilizzare al massimo sull’insostenibilità dell'attuale modello di consumo delle risorse e la pressione ambientale ad esso associata, realizzati dal Wwf. Il Wwf è infatti l'unica associazione ambientalista presente ad Expo 2015 in qualità di Civil …

l'ora polare sui giornali

Immagine

Il Dalai Lama per la Cop 21 di Parigi: «Salvate il Pianeta e il terzo Polo»

Immagine
Il governo tibetano in esilio: «Riconoscere l'importanza del Tibet per la salute ambientale del pianeta» [22 ottobre 2015] - da http://www.greenreport.it/news/acqua/il-dalai-lama-per-la-cop21-unfccc-di-parigi-salvate-il-pianeta-e-il-terzo-polo/


Il Dalai Lama ha lanciato un accorato appello ai leader del mondo per difendere il pianeta, in appoggio ad una campagna lanciata di recente dal governo tibetano in esilio a Dharamsala (India) che sostiene fortemente la Conferenza sul cambiamento climatico dell’Onu che si terrà a dicembre a Parigi. Il Dalai Lama parla da molti anni della necessità di tutelare l’ambiente ed aveva elogiato apertamente l’Enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco subito dopo la sua pubblicazione. Gli interventi di leader religiosi di tutto il mondo che chiedono di agire contro il cambiamento climatico sono sempre di più: due mesi prima della pubblicazione dell’Enciclica del Papa, 100 leader cattolici ed evangelici hanno pubblicato un annuncio a tutta pagina su Pol…

WWF: scatta l’ora “polare” per risparmiare energia

Per l’ora polare da domenica ci saranno pagine informative con eco-consigli sul sito del Wwf www.wwf.it/orapolare
da http://www.meteoweb.eu/2015/10/wwf-scatta-lora-polare-per-risparmiare-energia/527060/

Per il Wwf da domenica 25 ottobre scatterà l’ora Polare, un’iniziativa di informazione dedicata ai cittadini per invitarli a fare subito qualcosa per ‘riprendersi il clima’ attraverso gesti semplici e intelligenti. L’insieme di queste azioni faranno la differenza in termini di risparmio di CO2 nell’atmosfera dato che, secondo dati Enea del 2013,il settore civile si è confermato quello più energivoro (38% dei consumi nazionali) seguito da quello dei trasporti (31% totale dei consumi). Una famiglia di 4 persone, che consuma al giorno circa 10 kWh elettrici, libera quasi 6 kg di CO2 in un solo giorno (dati Enea). 
Qualità dell’ambiente e bollette meno care perché l’importanza delle piccole scelte ‘salva-clima’ consentirebbero un risparmio anche per le nostre tasche. 
Per l’ora polare da domen…

Sul clima ora il testimone passa ai leader mondiali

da www.wwf.it

23 ottobre 2015

Conclusi oggi a Bonn i negoziati sul clima delle Nazioni Unite prima del Summit di Parigi,  il testimone passa ora ai leader politici che dovranno risolvere i problemi principali che ostacolano la finalizzazione di un nuovo accordo globale sul clima. Dopo questa settimana di confronto c’è maggiore chiarezza su ciò che è in gioco per un ambizioso ed equo accordo sul clima, ma le questioni fondamentali devono ancora essere risolte.

I leader mondiali parteciperanno a numerosi incontri informali tra oggi e il 30 novembre, il primo giorno delle due settimane di lavoro della COP21, la Conferenza ONU sul clima di Parigi, dove il WWF si aspetta che si arrivi a  un accordo globale sul clima equo e ambizioso.

Per Mariagrazia Midulla, responsabile clima e energia WWF Italia, ci sono tre questioni fondamentali su cui i leader politici dovranno lavorare prima della COP 21.

" Sarà importante mantenere uno spirito di compromesso per raggiungere un accordo finale a Parig…