Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

Parco del Matese prossimo al traguardo.

Immagine
24 febbraio 2016 13:28 24 febbraio 2016 Il senatore Roberto Ruta Il senatore del Partito Democratico, Roberto Ruta, ha presentato un emendamento alla legge “Nuove disposizioni in materia di aree protette”, sull’istituzione del Parco Nazionale del Matese, con una copertura finanziaria di un milione e mezzo di euro. A comunicarlo, attraverso una nota stampa, lo stesso rappresentante molisano a Palazzo Madama. “L’istituzione del Parco Nazionale del Matese - scrive Ruta – è l’occasione attesa da decenni per esaltare lo straordinario patrimonio ambientale del comprensorio del Matese. Il via libera dopo quello avuto dal Presidente della Giunta regionale del Molise per le ampie assicurazioni fornite dal ministero dell’Ambiente sulla totale condivisione della perimetrazione delle aree interessate e del tipo di norme di salvaguardia da inserire. È doveroso sottolineare - prosegue il senatore piddino - che per la stessa finalità  il collega sen. Di Giacomo Ulisse (NCD) aveva presentato in Senato a…

Attenti al Lupo, di nuovo.

Immagine
Il lupo è una specie particolarmente protetta da leggi nazionali ed internazionaliper l’enorme impatto che ha avuto la sua storica persecuzione da parte dell’uomo. La specie è oggi in evidente ripresa, ma non può essere ritenuta fuori pericolo nel territorio nazionale a causa della persistenza di minacce quali l’ibridazione con il cane, il bracconaggio, le collisioni con veicoli e malattie come il cimurro.

La bozza del Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia, proposta dal Ministero dell’Ambiente, nella sua ultima versione, prevede deroghe al divieto di rimozione di lupi dall’ambiente naturale, con la possibilità diautorizzare l'abbattimento legale del 5% della popolazione del lupo stimata oggi in Italia.

Se il Piano sarà approvato nella versione attuale60 lupi potranno essere abbattuti ogni anno legalmente nel nostro paese, in un contesto in cui già centinaia di lupi vengono brutalmente uccisi dal bracconaggio con il fucile, bocconi avvelenati o lacci di filo metallico.…

Campagna strordinaria per il verde in città: che fine ha fatto?

Immagine
Campagna straordinaria per il verde, il Wwf: “Perché non se n’è fatto nulla?” Dov’è finito il progetto del Comune di piantare nuovi alberi?
 Il WWF Molise lo chiede in una missiva al sindaco di Campobasso Antonio Battista e al consigliere delegato Antonino Molinari. Intervenire nel più breve tempo possibile per il verde della città dovrebbe essere una priorità, soprattutto dopo la nevicata del 6 marzo scorso che devastò il patrimonio arboreo campobassano. “Circa due mesi fa il Comune di Campobasso ha interessato le diverse associazioni di quartiere, e le associazioni ambientaliste, per annunciare l’imminente avvio di una campagna straordinaria per il verde, consistente nella piantumazione di circa 1.500 alberelli nelle diverse aree urbane”, si legge nella lettera. “Il consigliere delegato al verde, Antonio Molinari, ha più volte dichiarato l’imminente partenza di tale campagna, ma a tutt’oggi non se ne è fatto nulla. Perché?”.

Appello del WWF alle Regioni: fermare l'abbattimento dei Lupi

Immagine
Lettera della Presidente del WWF Italia, Donatella Bianchi, alle Regioni, alla vigilia della riunione con i Ministeri: auspica rinvio dell’approvazione del Piano di conservazione e gestione del Lupo per garantire un maggiore confronto, in tempi adeguati, ed invita ad assumere una posizione utile per salvare allevatori e lupi.
La Petizione WWF per salvare il lupo in soli 7 giorni ha raccolto oltre 25.000 firme Appello per continuare a firmare www.wwf.it/soslupo
Le Regioni hanno le responsabilità istituzionali per svolgere un ruolo attivo e da protagoniste per costruire in Italia la coesistenza tra grandi predatori e attività umane e, per questo, abbiamo chiesto loro di lavorare insieme affinché siano messe in atto tutte le misure, molte previste nei nuovi Piani di sviluppo rurale 2014 – 2020, e le sinergie con le altre istituzioni, in primis le aree protette, perché ciò si realizzi” questa in sintesi la richiesta del WWF Italia a tutte le Regioni italiane contenuta nella lettera a firma …

Referendum 17 aprile

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 15 febbraio 2016  Indizione del referendum popolare per l'abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell'articolo 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, come sostituito dal comma 239 dell'articolo 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, limitatamente alle seguenti parole: «per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale». (16A01356) (GU n.38 del 16-2-2016) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 75 e 87 della Costituzione; Vista la legge 25 maggio 1970, n. 352, recante "Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo", e successive modificazioni; Visto l'articolo 1, comma 399, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di stabilita' 2014); Vista l'ordinanza del 7 gennaio 2016 depositata in pari data, con la quale l'Ufficio ce…

M'illumino di meno a Campobasso - 2016

Immagine
Il manifesto degli eventi per la Campagna M'illumino di meno a Campobasso:


A Venafro un importante convegno con la partecipazione del WWF

Immagine
Si svolgerà il 5 marzo, a Venafro, un importante convegno: "Strumenti finanziari per uno sviluppo sostenibile", cui parteciperanno, per il WWF nazionale, la Presidente Donatella Bianchi, Antonio Canu, Presidente del WWF oasi, ed Emilio Pesino, Presidente del Parco dell'Olivo.



Querce e betulle: ecco gli alberi che abbatteranno l'effetto serra

Immagine
Querce e betulle: ecco gli alberi che abbatteranno l'effetto serra Lo studio. Dall'800 a oggi piantate in Europa più conifere che latifoglie: una scelta, rivela una ricerca, che ha aggravato il riscaldamento globale di ANNA LOMBARDI 10 febbraio 2016

Venafro: catturata una Lontra

Immagine
FOTO © ANSA+CLICCA PER INGRANDIRE
(ANSA) - VENAFRO (ISERNIA), 8 FEB - Una lontra è stata catturata nelle acque di un allevamento ittico di Venafro in prossimità del laghetto comunale. Il mustelide ha richiamato l'attenzione degli esperti della Forestale e dell'Oasi Naturaliastica 'Le Mortine' che ritengono probabile sia arrivata al centro di Venafro risalendo le acque del fiume San Bartolomeo. L'animale rientra nelle specie protette dalla legislazione nazionale e comunitaria perché a rischio estinzione. Sono state, perciò, attivate le procedure previste dal Piano d'Azione del Ministero dell'Ambiente.
    La docente Anna Loy dell'Università del Molise, Livia Mattei, dirigente del Cfs e referente proprio per la lontra, ed il comandante Provinciale del CFS, Luciano Sammarone, hanno chiamato il Centro Recupero Animali Selvatici di Napoli dove l'animale è stato trasportato per i primi accertamenti diagnostici. Dall'esito si deciderà se potrà essere lib…

Quad e Motocross vandalizzano Monte Vairano

Immagine
Quad e Moto da Cross stanno distruggendo la rete sentieristica di Monte Vairano. Le piste tracciate nella scorsa primavera dal WWF Molise vengono progressivamente distrutte dalle scorribande di questi veicoli, in barba alle norme che vietano l'accesso di mezzi a motore nelle aree boschive.
Monte Vairano, poi, è zona SIC, sottoposta dunque a tutela ancore più stringente. L'Associazione WWF Molise chiede agli organi competenti di effettuare una maggiore vigilanza.