Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Estate all'Oasi 2015: il calendario degli eventi

Immagine
Un'estate ricca di appuntamenti per l'Oasi WWF di Guardiaregia-Campochiaro. CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

DICA LA REGIONE MOLISE DA CHE PARTE STA

DICA LA REGIONE MOLISE DA CHE PARTE  STA E’ noto che è in corso  la procedura di A.I.A. (autorizzazione ambientale integrata) per l’impianto di  Hera Ambiente Spa in Pozzilli. Tale procedura, che deve essere conclusa entro il 7/7/2015, è stata resa obbligatoria dalla CEE  per tutti gli impianti di incenerimento esistenti  ed è  finalizzata a confermare le autorizzazioni già rilasciate previa verifica che siano utilizzate le migliori tecnologie  esistenti al fine di garantire  la massima protezione dell’ambiente e della salute umana.  Il 29/6/2015 si terrà la conferenza di servizi conclusiva. La società ha tuttavia colto l’occasione per richiedere l’autorizzazione  a modifiche significative dell’impianto: sfruttare la massima potenza dell’impianto ( fino 49,9 MW) e  smaltire un nuovo tipo di rifiuti, il CSS con codice 19.12.12, avente un minore potere calorifico, in modo da raggiungere il risultato di raddoppiare le quantità bruciabili, dalle attuali 93.500 tonnellate/anno a  157

OSSERVAZIONI SULL'IMPIANTO A BIOMASSE (MASCIONE, CB)

Immagine
Oggetto: verifica di assoggettabilità a VIA dell’impianto alimentato a   biomasse proposto dalla società RG1 Campobasso Srl. In data 7/4/2015 la società RG1 Campobasso ha presentato all’ARPA Molise istanza di verifica di assoggettabilità a VIA (screening) per un impianto alimentato a biomasse legnose della potenza nominale di 200 KWe, dichiarando che   l’impianto proposto è un nuovo progetto, ricade in area soggetta al vincolo di competenza della Soprintendenza per i beni archeologici, architettonici e paesaggistici, di cui all’art. 142 D.Lgs 42/2004 (prossimità del Vallone di Ruviato); non ricade invece all’interno di aree protette. La società dichiara altresì che “l’intervento non ricade in alcuna delle categorie progettuali di cui all’all. IV del D.Lgs 152/2006 e ss.mm.ii, rientra invece nella casistica dei piccoli impianti di cogenerazione al di sotto della soglia di assoggettabilità”, pur tuttavia la relazione VIA è stata resa mancando il DM del Ministero dell’Ambiente