Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Allarme Processionaria

Immagine
Allarme processionaria  Scuole chiuse a Bitonto La comparsa già a gennaio della malattia - denuncia Coldiretti Puglia - è di certo uno degli effetti del clima impazzito e di temperature primaverili anche nei mesi che dovrebbero essere i più freddi di MARCO MANGANO Chiusi i battenti di un asilo (lunedì) e di una scuola elementare (martedì): a Bitonto, nel Barese, è emergenza Processionaria. Dopo la virulenza del marzo scorso nelle province di Taranto, Foggia e Bari, c’è la recrudescenza in provincia di Foggia e tra Bari e la Bat, dove - da Bitonto e Barletta e sul Gargano - l’attacco del temibile parassita costringe Comuni e istituti scolastici a interventi d’urgenza. Il parassita è un lepidottero, la cosiddetta «farfalla triangolare», che deve il suo nome allo spostamento delle larve in fila indiana, che formano una sorta di «processione». Le vittime sono tutte le specie del pino, ma anche le querce, i larici, i noccioli, i castagni, i faggi, i carpini, le betul

Alla scoperta dell'Uomo Cervo: escursione a Castelnuovo a Volturno

Immagine
Domenica 7 febbraio l'Associazione WWF Molise propone, in collaborazione con l'Associazione "Cimentiamoci", un'escursione sui sentieri del Monte Castelnuovo, con conseguente partecipazione alla manifestazione dell' Uomo Cervo.

Approvati i Piani di Gestione dei SIC Molise

Immagine
Con delibera di Giunta n. 77272015, la Regione Molise ha approvato in via definitiva i 61 Piani di Gestione dei Siti Natura 2000.

Trivelle: il WWF chiede una moratoria

Immagine
E’ necessaria una  moratoria sulle trivellazioni su tutto il territorio nazionale  sia a mare che a terra sino a quando il Governo non avrà varato una strategia e un P iano su clima e energia  che preveda una roadmap  per la decarbonizzazione che emancipi il Paese dai combustibili fossili.  Il WWF ricorda che questa è la principale richiesta avanzata da tempo dagli ambientalisti  e sostiene che,  dopo la COP 21 di Parigi sui cambiamenti climatici, in cui anche l'Italia ha assunto l'impegno di mantenere il riscaldamento globale entro 1,5°C, è ormai superata la  Strategia energetica nazionale  pro-fossili del 2012 e deve essere sostituita da un  Piano climatico-energetico che punti sulle energie rinnovabili,  il risparmio e l'efficienza energetica, nel quadro di una più ampia Strategia di decarbonizzazione per tutti i settori. “Nel campo delle ricerche petrolifere - fa notare Dante Caserta, Vice presidente del WWF -  Italia ormai in Italia regna il caos più totale.  Il

Tagliano una faggeta fuori stagione, multa da 5mila euro. Accade a Monteroduni.

Immagine
BY  MOLISETABLOID   –   POSTED ON 11/01/2016 Al fine di tutelare il ricco patrimonio ambientale e contrastare gli illeciti in danno al territorio prosegue senza sosta l’attività operativa del Corpo forestale dello Stato di Isernia. Numerosi sono i boschi di proprietà privata e pubblica che diventano meta per ricavarne prevalentemente legna da ardere e non sempre vengono rispettate le norme di legge. Il Comando stazione di Monteroduni ha accertato nel comune di Longano il taglio eseguito fuori epoca di una faggeta, erogando una sanzione pecuniaria di quasi 5mila euro. Altre sanzioni di minore entità per illeciti amministrativi sono derivate dall’accertamento di varie irregolarità nella esecuzione delle utilizzazioni boschive, come il taglio mal eseguito e il mancato rilascio di alberi porta-seme. Nei prossimi giorni i controlli della Forestale proseguiranno e consentiranno di prevenire e reprimere illeciti che comportano danni, talvolta irreversibili, alle varie componenti am

Abbattuto un esemplare di Falco Lanario

Immagine
CAMPOBASSO. Probabilmente è stato abbattuto dai colpi di un bracconiere lo splendido esemplare maschio di Falco Lanario ritrovato morto questa mattina a Campobasso nel giardino di un’abitazione in contrada Ruviato a Campobasso. Il Falco Lanario è una specie protetta, essendo classificata “a rischio”. La sua storia, infatti, è anche quella di un vero e proprio sterminio, a causa del furto delle uova e dei pulcini tradizionalmente in uso presso moltissime delle aree di nidificazione in Europa, Nord Africa, Medio Oriente. Il Lanario è inconfondibile nell’aspetto, con il capo rossiccio caratterizzato da un’evidente striatura nera posta a guisa di “baffo”. Il falco, ormai morto, è stato ritrovato dalla famiglia residente nell’abitazione in Contrada Ruviato. Inutile l’intervento del Corpo Forestale dello Stato.