Urban Nature 2020 a Campobasso


Le città italiane, grazie all’impegno delle realtà civiche, stanno migliorando sulle buone pratiche del verde urbano. È quanto emerge dalla raccolta delle segnalazioni di gestione virtuosa civica del verde del WWF, che dimostrano l’intraprendenza di comitati ed associazioni locali nel voler conservare e valorizzare la biodiversità dei 20 capoluoghi di Regione e nel territorio delle 14 città metropolitane. Dai risultati del questionario, distribuito a partire dallo scorso maggio, emerge una moltitudine di iniziative consolidate, di cronache e storie positive, di riscatto del patrimonio naturalistico delle 24 città più importanti del nostro paese, racchiuso nel perimetro urbano o situato oltre i suoi confini.


L’evento campobassano di “Urban Nature 2020” si è svolto quest’anno proprio nella cornice di una di queste iniziative, negli spazi urbani messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale all’Associazione “Vivi il tuo quartiere Colle dell’Orso” che, tra mille immaginabili difficoltà, porta avanti il suo impegno nella valorizzazione del bene comune rappresentato, tra le altre cose, da diversi spazi verdi attrezzati a parco, frutteto ed orto. 


Una valorizzazione della biodiversità declinata in varie forme: dagli spazi del parco lasciati alle erbe spontanee oggi sapientemente illustrate dal Professor Michele Tanno, all'insolito parco giardino composto dal frutteto e dall’orto, in cui la biodiversità è rappresentata dalle specie di frutti ed ortaggi della antica tradizione molisana, frutto della ricerca e dell’impegno della Associazione Arca Sannita.


In un percorso tra colori e profumi è stato possibile, per i ragazzi, partecipare alle proposte della "caccia al disegno" di tele dipinte dai bambini durante il laboratorio tenuto dall'Associazione "progetto 136"e nascoste tra gli alberi e gli arredi del parco e i laboratori dell’Associazione e di “Laboratori Inclusivi” di Silvia Callocchia, giocare, correre, “sporcarsi le mani” mettendo a dimora piantine e recuperando, seppure in parte e per ora in forma simbolica, quel “deficit di natura” che medici e psicologi segnalano come rischio per le nuove, giovani, generazioni urbane. 


L’Assessore all'Ambiente del Comune di Campobasso Simone Cretella ha avuto modo più volte di apprezzare l’impegno della Associazione “Vivi il tuo quartiere Colle dell’Orso”, promettendo le necessarie attenzioni dell’Amministrazione per il sempre continuo miglioramento del verde urbano di Campobasso, una città a cui il verde non manca ma che ha, proprio per questo, bisogno di un sempre più esteso coinvolgimento dei cittadini nelle buone pratiche della gestione, valorizzazione e buon uso di quel bene comune che è il verde urbano.

Il WWF Molise ringrazia quanti hanno partecipato e reso possibile anche a Campobasso questo evento nazionale, in modo particolare l'Associazione "Vivi il tuo quartiere Colle dell'Orso", nella persona della Presidente Maria Letizia Maselli, che ha condiviso tutti i valori rappresentati da "Urban Nature": semi gettati che porteranno frutto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Earth Hour 2020: le lanterne fai da te

Enel annuncia chiusura di uno dei 4 gruppi a carbone di Brindisi e della centrale Bocamina in Cile, WWF: Positivo ma ora servono piano e traiettoria phase out

Urban nature 2020: meno 9!