giovedì 10 settembre 2015

"Migrandata": monitoraggio dell'avifauna sul Matese

Dal 20 al 30 agosto si è svolta "Migrandata 2015": sulle sponde del Lago Matese dieci giorni di monitoraggio e approfondimenti scientifici inerenti alle specie avifaunistiche del Parco. Il termine designa un campo naturalistico di inanellamento realizzato per lo studio delle specie avifaunistiche osservate, secondo metodi scientifici, nella zona del lago Matese. Il percorso migratorio degli uccelli che attraversano i cieli d’Europa è diventato oggetto del campo allestito dal Centro Educazione Documentazione Ambientale di Legambiente Matese e l’Associazione per la Ricerca Divulgazione ed Educazione Ambientale (ARDEA), attirando numerosi esperti ornitologi, naturalisti e volontari non solo campani. Dal monitoraggio sono stati individuate ben 95 specie di volatili e 3 nuove per quanto riguarda il Parco Regionale del Matese.

Dal 20 al 30 agosto si svolgerà dunque la VI edizione di “Migrandata Matese”, il cui progetto è stato possibile grazie a: Assessorato all’Ecologia della Regione Campania al Parco Regionale del Matese, la Comunità Montana del Matese, dai Comuni di Castello Matese, Piedimonte Matese e San Gregorio Matese, l’Hotel Miralago, lo Sci Club Fondo Matese, la Protezione Civile “Nucleo Piedimonte Matese, il Decathlon Marcianise e il gruppo Agesci Piedimonte Matese I.
Il programma prevede l’osservazione delle varie attività che vedono impegnate le specie di volatili della zona, mediante un inanellatore testato dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.


Nessun commento:

Posta un commento